Presidio dei disabili gravi, aumentare il fondo per la non autosufficienza

“Noi non abbiamo scelto di soffrire ma abbiamo scelto di lottare”. E ancora “Le persone non autosufficienti vogliono restare a casa propria non chiuse nei lager delle Rsa”. Con questi striscioni hanno dato vita a un presidio davanti al ministero dell’Economia questa mattina i disabili gravi e gravissimi e i loro caregiver. La protesta è organizzata dal Comitato 16 novembre, che rappresenta i malati di SLA e di altre patologie altamente invalidanti, per chiedere un aumento del fondo per la non autosufficienza. Alla manifestazione ha partecipato anche l’attore Pif.

“Quanto stanziato fino a questo momento è assolutamente insufficiente per far fronte alla platea dei beneficiari – spiega Mariangela Lamanna, presidente del Comitato – parliamo di 1 milione e 700mila disabili e se si aggiunge la popolazione anziana si raggiungono quattro milioni di persone con disabilità che devono essere assolutamente assistite, si capisce bene che 573 milioni di euro non possono soddisfare questa gran platea di beneficiari”. “Ma soprattutto – evidenzia – le cose vanno fatte in maniera intelligente: non si possono stanziare delle risorse senza legarle a quella che è la vera riforma per la non autosufficienza: ovvero un piano. Che deve servire a stabilire dei criteri che siano uguali su tutto il territorio nazionale: vanno stabiliti i livelli essenziali di assistenza che equiparino il trattamento del disabile da nord a sud. Chiediamo l’immediata convocazione del tavolo per la non autosufficienza, perché non si può fare una rete di protezione sociale senza le associazioni”.

Alla manifestazione presente anche il disability manager del Comune di Roma, Andrea Venuto, che aggiunge:” Siamo venuti a raccontare quello che facciamo a Roma. C’è voglia di dialogo e di portare quella che è l’attività del nuovo ministero per la famiglia e la disabilità. In nove mesi non si può sanare tutto quello che non si è fatto”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Mirco Montinari

Nato a Maglie in Provincia di Lecce, laureato in Infermieristica presso l'Università degli Studi di Siena. Presta servizio inizialmente presso un poliambulatorio specialistico specializzandosi nella lettura di ECG. Diviene Istruttore di BLSD Adulto e Pediatrico dell'American Heart Association. Nel Marzo 2015 lavora come Staff Nurse in Chirurgia d'Urgenza, presso il Darlington Memorial Hospital a Darlington (United Kingdom). Nel Giugno 2017 ottiene il ruolo di Surgical Nurse Practitioner in Clinical Decision Unit dove si specializza nell'assessment del paziente chirurgico e il trattamento farmacologico. E' ideatore e fondatore di TheNursingPost.com. Ricopre le cariche di: -Presidente dell'Associazione Culturale "Ad Maiora" attiva nel campo della divulgazione scientifica -Supplente dei Revisori dei Conti del Collegio IPASVI di Lecce -Presidente dei Revisori dei Conti del Nucleo CIVES di Lecce

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

TESTAMENTO BIOLOGICO: Cos'è e come si fa...

Ven Apr 12 , 2019
Testamento biologico In vigore dal 31 gennaio 2018 la legge sul testamento biologico (legge 2 dicembre 2017, n. 219 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 12 del 16 gennaio 2018). Nel rispetto dei principi di cui agli articoli 2, 13 e 32 della Costituzione e degli articoli 1, 2 e 3 […]
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: