Da medici a infermieri, -46.500 dipendenti nel SSN dal 2009 al 2017

Continua a calare il numero dei dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale. Dal 2009 a 2017 la sanità pubblica ha perso oltre 46.500 addetti, con una contrazione del 6,2%. E’ quanto emerge dal Conto Annuale della Ragioneria dello Stato 2017, che analizza i dati del personale della Pubblica Amministrazione.

La Sanità è seconda (dopo l’area delle Regioni e autonomie locali) quanto a numero netto di perdite, ma “date le dimensioni del comparto, in termini percentuali, la contrazione del 6,2% non è fra le più significative”, si legge. Inoltre, “il tasso di riduzione del personale di questo comparto si è fortemente ridotto negli ultimi anni” e in particolare è passato da 648.729 dipendenti del 2016 a 647.048 del 2017, ovvero 1.681 in meno.

“Fattore rilevante” è rappresentato dalla sottoposizione o meno delle Regioni ai piani di rientro della spesa sanitaria. (ANSA).

Mirco Montinari

Nato a Maglie in Provincia di Lecce, laureato in Infermieristica presso l'Università degli Studi di Siena. Presta servizio inizialmente presso un poliambulatorio specialistico specializzandosi nella lettura di ECG. Diviene Istruttore di BLSD Adulto e Pediatrico dell'American Heart Association. Nel Marzo 2015 lavora come Staff Nurse in Chirurgia d'Urgenza, presso il Darlington Memorial Hospital a Darlington (United Kingdom). Nel Giugno 2017 ottiene il ruolo di Surgical Nurse Practitioner in Clinical Decision Unit dove si specializza nell'assessment del paziente chirurgico e il trattamento farmacologico. E' ideatore e fondatore di TheNursingPost.com. Ricopre le cariche di: -Presidente dell'Associazione Culturale "Ad Maiora" attiva nel campo della divulgazione scientifica -Supplente dei Revisori dei Conti del Collegio IPASVI di Lecce -Presidente dei Revisori dei Conti del Nucleo CIVES di Lecce

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Presidio dei disabili gravi, aumentare il fondo per la non autosufficienza

Mar Apr 9 , 2019
“Noi non abbiamo scelto di soffrire ma abbiamo scelto di lottare”. E ancora “Le persone non autosufficienti vogliono restare a casa propria non chiuse nei lager delle Rsa”. Con questi striscioni hanno dato vita a un presidio davanti al ministero dell’Economia questa mattina i disabili gravi e gravissimi e i […]
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: