Fabo per vivere #LiberiFinoAllaFine

Fabiano Antoniani, ex dj di Milano, ha diramato un appello, attraverso un video e una lettera, diretto al presidente della Repubblica affinché intervenga per far sì che si sblocchi l’iter parlamentare, e si giunga a una legge sull’eutanasia. Un incidente stradale gli ha segnato la vita a 39 anni, e Fabiano – chiamato dagli amici Fabo – è diventato cieco e tetraplegico.

Fabo si rivolge alle istituzioni, affinché approvino in modo celere la legge sul testamento biologico. È necessario che tale legge sia approvata, in quanto ogni individuo possa avere la possibilità di “essere libero di scegliere fino alla fine”.

Il video messaggio diretto a Mattarella inizia così: “Sono sempre stato un ragazzo molto vivace. Un po’ ribelle, nella vita ho fatto di tutto ma la mia passione più grande è sempre stata la musica, suonare per gli altri mi faceva felice”. A prestare la voce è la sua ragazza, Valeria, perché Fabo ha difficoltà nel parlare. “Il 13 giugno 2014 sono diventato cieco e tetraplegico a causa di un incidente in macchina. Non ho perso subito la speranza però. In questi anni ho provato a curarmi, anche sperimentando nuove terapie. Purtroppo senza risultati. Da allora mi sento in gabbia. Non sono depresso, ma non vedo più e non mi muovo più”.

La volontà di Fabo è chiara: porre fine alla lunga notte a cui è costretto a vivere. Sceglie di morire. Una morte senza sofferenza, con la piena consapevolezza che nessuno può aiutarlo in questo percorso, se non l’arrivo di una legge che tuteli i malati in fase terminale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Associazione Culturale Ad Maiora testo Sito Associazione