NO AL TEMPO VESTIZIONE INFERMIERI: La Corte d’Appello di L’Aquila da ragione all’Asl

Giorni addietro avevamo comunicato la sentenza che dava ragione ai 30 infermieri che avevano chiesto la remunerazione del tempo di vestizione. La Corte d’Appello di L’Aquila ha però nei giorni scorsi riformato la sentenza dando ragione all’ASL e pertanto condannato i 30 infermieri al pagamento delle spese legali. Secondo la Corte d’Appello infatti la remunerazione è intrinseca nello stipendio già percepito dagli Infermieri.

[the_ad id=”2884″]

E nel mentre la prima notizia è stata largamente diffusa, la seconda non ha avuto lo stesso clamore mediatico. Questa sentenza si inserisce in un lungo ed ormai vasto filone giurisprudenziale dalle molteplici controversie. Questa sentenza come scritto in QuotidianoSanità “farà giurisprudenza” mettendo a tacere i primi focolai che si erano accesi a seguito del clamore scaturita dalla prima decisione del giudice. Il legale dell’azienda sottolinea che il tempo di vestizione è già pagato. Ed inizia alla timbratura del cartellino fino alla conclusione del turno lavorativo. Un altalena giudiziaria che ormai sembra conclusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: