Generale
INFERMIERI IN GERMANIA? Il nostro inviato risponde alle vostre domande.

 

Un nostro collega in questo momento si trova nella nazione che può essere considerata come una vera e propria potenza d’Europa: la Germania!
Anche e soprattutto sotto il punto di vista lavorativo, la Germania offre grandissime opportunità agli Italiani. Abbiamo rivolto le nostre indagini all’aspetto infermieristico ed ecco le vostre domande a cui abbiamo risposto.

 

1- E’ FACILE TROVARE LAVORO COME INFERMIERI IN GERMANIA? C’E’ DAVVERO RICHIESTA, COME SI DICE IN GIRO?
Assolutamente sì. Ieri, 21 Maggio 2015, in onda su tutte le radio nazionali, è andato in onda l’appello del ministero della salute tedesco: MANCANO 20.000 INFERMIERI IN GERMANIA! Tuttavia ci sono Regioni dove è più facile e regioni dove il tasso di disoccupazione è relativamente alto. A seguire un’immagine che riporta il tasso di disoccupazione nelle varie regioni tedesche.

 

 

2- E’ FACILE VIVERE IN GERMANIA?
La parola “facile” di questi tempi è utopia. Ciò che possiamo riportare sono le testimonianze di un gran numero di infermieri italiani che sono venuti in Germania. Alcuni si sono arresi, è vero, perchè non si sono trovati bene con il sistema sociale tedesco o con il clima rigido, e quindi sono tornati in Italia. Moltissimi altri, però, vivono ancora oggi in Germania e si trovano benissimo. Ciò che è difficile è la partenza. Se avete intenzione di venire in Germania dovete prepararvi al meglio per affrontare il primissimo periodo di permanenza.

 

3- LA VITA E’ CARA IN GERMANIA? QUANTO GUADAGNA UN INFERMIERE?
Ciò che si dice, e cioè che in Germania la vita è cara, è vero solo a metà perché se comparato allo stipendio che si percepisce, si può affermare che il costo della vita in Germania è più basso rispetto all’Italia.
Un infermiere in Germania guadagna bene, (anche fino a 5.000 euro lordi), anche se la media si attesta sui 2.500 euro lordi.

4- COSA DEVO FARE PER TROVARE LAVORO IN GERMANIA COME INFERMIERE?
Ci sono siti internet dedicati al lavoro che sono in contatto con le agenzie tedesche o addirittura piattaforme dedicate, come Germitalia (in pratica un’azienda di consulenza internazionale che si pone nel ruolo di ponte tra chi cerca lavoro e le strutture occupazionali tedesche, soprattutto per quanto riguarda l’ambito infermieristico) o www.otj.it .
IMS Recruitment è  uno dei maggiori fornitori di personale agli ospedali in Germania e si occupa di collocare medici con diverso livello di esperienza e specializzazione, dentisti, infermieri, ostetriche, farmacisti. Per conoscere le numerose opportunità e le condizioni diverse da paese a paese, esiste una pagina web in italiano oppure si può contattare Nick Sljivic, e-mail:
nick@imsrecruitment.com oppure info@imsrecruitment.com
Se conoscete la lingua teutonica potete andare direttamente sui siti più famosi della Germania: Monster.de, Careerjet.de o Job-cafe.de

Consigli per iniziare la ricerca:

  • scegliete la città in Germania dove vi piacerebbe lavorare, cercate in internet tutte informazioni possibili su questa città, anche le foto,
  • cercate in internet tutti gli indirizzi in quella città che vi possono essere utili: l’ufficio di collocamento ufficiale, le agenzie private di collocamento, gli enti locali (ufficio anagrafe, ufficio stranieri), le associazioni di italiani nella città o nelle vicinanze, il consolato italiano più vicino, se trovate degli indirizzi interessanti contattateli eventualmente via mail
  • cercate i siti che aiutano a trovare casa, informatevi sui prezzi delle abitazioni
  • cercate in internet gli indirizzi dei possibili datori di lavoro
  • mandate il vostro curriculum vitae (tradotto in tedesco da un esperto, non da un principiante!) alle ditte che vi interessano, indicando una settimana, in cui siete disponibili a un colloquio di presentazione
  • prendetevi quella settimana di vacanza e fate un viaggio in quella città, verificate tutto di persona.

5- SE NON PARLO IL TEDESCO HO QUALCHE POSSIBILITA’?
Ebbene. Ci sono alcune aziende ospedaliere che assumono infermieri italiani provvedendo al corso intensivo della lingua tedesca (mentre si impara la lingua si lavora essendo affiancati da colleghi che parlano entrambe le lingue, ma con un contratto limitato, con funzioni minime e paga ovviamente ridotta. Quando avrete raggiunto il livello B2 o superiore potrete passare al contratto a tempo pieno).Ma, parliamoci chiaro, non conoscere la lingua è un limite!
Se cercate un lavoro a tempo indeterminato dovete offrire qualcosa al datore di lavoro che gli altri candidati non hanno. E senza buone conoscenze del tedesco (in alcuni campi molti specializzati basta anche un’ottima conoscenza dell’inglese) sarà molto difficile, se non impossibile. Ma sapere il tedesco è importante per tutti, anche per chi lavora senza contatto con il pubblico, come lavapiatti o come spazzino: chi sta in Germania e non riesce a comunicare con i tedeschi, si sentirà sempre isolati (anche se vive a contatto con i connazionali) e tra essi la percentuale di quelli che dopo un po’ tornano in Italia è piuttosto alta. Vivere all’estero non significa solo lavorare all’estero. Questo vale in particolare per chi si trasferisce in Germania con la famiglia. E la conoscenza del tedesco è fondamentale per poter sopravvivere in Germania.

Quindi: meglio sapete il tedesco, più facile sarà trovare un lavoro e più facile sarà la vita in Germania. Se non sapete il tedesco cominciate a studiarlo il più presto possibile. Pagare dei corsi di tedeschi, i libri e i dizionari necessari costa, ma senza questo piccolo investimento, il rischio di naufragare all’estero è alto.

 

6- UNA GUIDA PRATICA, OLTRE A QUESTO ARTICOLO?
Eccoti:
http://www.viaggio-in-germania.de/trasferirsi-in-germania.pdfSi tratta di una guida creata dall’ambasciata Italiana a Berlino, per tutti quelli che, come voi, vogliono partire.
Troverete al suo interno TUTTE le informazioni di cui avete bisogno.

 

 

Se avete altre domande da inviarci potete scrivere alla redazione di infermieri-italia.it e vi risponderemo direttamente o con un articolo a voi dedicato.

About the author

Related Post

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: