News Infermieri
LATTE BIO o UHT IN GRAVIDANZA: Meglio di no!

Il Latte Bio e il Latte UHT ha avuto molto successo negli ultimi anni e questo ha portato ad un maggiore consumo.

latte-crudo-alla-spina-punti-acquisto-chilometro-zero-640x404Questo però non è sempre un bene, sopratutto se parliamo di donne in Gravidanza e che dunque devono apportare tutte le sostanze essenziali alle giuste quantità per il nuovo nascituro. Il Latte Bio come quello a lunga conservazione (UHT) manifestano una significativa carenza di IODIO rispetto al latte normale.

La ricerca svolta dall’Universita’ di Reading, sotto la direzione di Ian Givens, e pubblicata dalla rivista Food Chemistry, viene citata con evidenza oggi da vari giornali londinesi

Givens afferma:

Vi si legge che il latte uht e quello bio hanno rivelato un tasso di iodio di un terzo inferiore al latte normale. E lo iodio gioca un ruolo chiave nello sviluppo del cervello del bambino, specie nei primi mesi della gestazione. La carenza di iodio dovrebbe essere un problema di salute del passato. Ma se non si controlla attentamente la situazione, rischiamo che si risvegli nel XXI secolo”.

Al contempo secondo alcuni studi citati su un articolo del times, si può leggere, che chi ha avuto, in gravidanza, una carenza di iodio, ha dato alla luce figli con intelligenza e capacità di apprendimento sotto la media.

Una raccomandazione utile, alla luce dei risultati raccolti, che sicuramente non può che giovare alle future madri.

 

fonte: Ansa, Salute e Benessere.

About the author

Nato a Maglie in Provincia di Lecce, laureato in Infermieristica presso l'Università degli Studi di Siena. Presta servizio inizialmente presso un poliambulatorio specialistico specializzandosi nella lettura di ECG. Diviene Istruttore di BLSD Adulto e Pediatrico dell'American Heart Association. Nel Marzo 2015 lavora come Staff Nurse in Chirurgia d'Urgenza, presso il Darlington Memorial Hospital a Darlington (United Kingdom). Nel Giugno 2017 ottiene il ruolo di Surgical Nurse Practitioner in Clinical Decision Unit dove si specializza nell'assessment del paziente chirurgico e il trattamento farmacologico. E' ideatore e fondatore di TheNursingPost.com. Ricopre le cariche di: -Presidente dell'Associazione Culturale "Ad Maiora" attiva nel campo della divulgazione scientifica -Supplente dei Revisori dei Conti del Collegio IPASVI di Lecce -Presidente dei Revisori dei Conti del Nucleo CIVES di Lecce

Related Post

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: