Biblioteca
VACCINAZIONI: Facciamo chiarezza…

Negli ultimi anni le vaccinazioni hanno subito un drastico calo, sicuramente a causa delle teorie complottiste che sono state costruite attorno ad esse. Cercando in giro per il Web troverete parecchi siti che tentano di convincere l’utente a non vaccinarsi, strumentalizzando fatti realmente accaduti ma dando spiegazioni che di scientifico hanno ben poco.

 

COSA SONO I VACCINI E COME AGISCONO?

I vaccini sono preparati biologici che aiutano a proteggere l’organismo contro una determinata malattia. Sono concepiti e creati per permettere all’organismo di riconoscere un virus o un batterio, distruggendoli e memorizzandoli, così che il sistema immunitario potrà riconoscerli e distruggerli più facilmente qualora li incontri di nuovo.

Nel corso della loro lunga storia i vaccini si sono dimostrati uno dei più significativi ed efficaci interventi di salute pubblica mai attuati, in quanto hanno protetto e continuano a proteggere milioni di persone da malattie e morti causati da malattie infettive. Per calcolare l’impatto e l’importanza di questi strumenti per la salute delle persone, basti pensare che l’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che siano più di otto milioni le vite salvate ogni anno dai vaccini .

Grazie al progresso tecnologico applicato alla ricerca medica, i vaccini sono stati ulteriormenti migliorati. Quelli di nuova generazione infatti offrono più sicurezza, maggiore efficacia ed una protezione più duratura.

 

LA SCOPERTA DEL “VACCINO”

Nel 1796, il medico inglese Edward Jenner utilizzò con successo il pus di una lesione da vaiolo  bovino (Vaccinia) per immunizzare un bambino di 8 anni contro il vaiolo umano. Data l’origine del composto immunizzante, il virus Vaccinia, Jenner coniò il termine “vaccinazione” per descrivere la nuova procedura. Il principio su cui si basano i vaccini è ancora oggi lo stesso, anche se la tecnica di preparazione si è raffinata. Per approfondire, leggi anche l’articolo pubblicato nel 2005 da Stefan Riedel “Edward Jenner and the history of smallpox and vaccination” (Proc (Bayl Univ Med Cent) 2005 January; 18(1): 21–25).

 

COMPOSIZIONE DEL VACCINO

L’immunizzazione attiva (o vaccinazione) contro le infezioni si basa sulla somministrazione di una piccolissima quantità di un agente infettivo inattivato (virus o batterio, ucciso o attenuato) o di componenti del microorganismo resi sicuri (come antigeni importanti o sostanze che alcuni microorganismi producono) o di proteine ottenute sinteticamente. In questo modo si evoca una risposta immunologica (immunità umorale e cellulare) simile a quella prodotta dall’infezione naturale senza causare la malattia e le sue complicanze.

 

CALENDARIO DELLE VACCINAZIONI

Vaccino Nascita 3° mese 5° mese 6° mese 11° mese 13° mese 15° mese 5-6 anni 11-18 anni > 65 anni Ogni 10 anni
Difterite-Tetano-Pertosse DTPa DTPa DTPa DTPa1 dTpa dT2
Poliomielite IPV IPV IPV IPV
Epatite B HBV3 HBV HBV HBV
Haemophilus
Influenzae b
Hib Hib Hib
Morbillo-Parotite-Rosolia MPR MPR MPR4
Pneumococco PCV PCV PCV
Meningococco C Men C5 Men C5
Infezione papillomavirus umano HPV6 (2 o 3 dosi)
Influenza Influenza
Varicella Var7 (2 dosi)
  • 3° mese si intende dal 61° giorno di vita
  • 5-6 anni si intende dal 5° compleanno (5 anni e 1 giorno) ai 6 anni e 364 giorni(7° compleanno)
  • 12° anno si intende da 11 anni e 1 giorno (11° compleanno) fino a 11 anni e 364 giorni (12° compleanno)
  • 11-18 anni si intende da 11 anni e un giorno (11° compleanno) fino ai 17 anni e 364 giorni (18° compleanno)

 

LE FALSE AFFERMAZIONI CHE SI DICONO SULLE VACCINAZIONI:

  • (FALSO) Un miglioramento delle misure igieniche e sanitarie eradicherà le malattie – i vaccini non sono necessari. 
    [Nonostante l’importanza che gioca l’igiene nella prevenzione delle malattie, migliorare le condizioni igieniche non interverrebbe attivamente su questo genere di problema. E’ dimostrato che la riduzione delle vaccinazioni farà ritornare malattie debellate in alcuni continenti come ad esempio la poliomielite.
  • (FALSO) I vaccini si associano a parecchi effetti dannosi a lungo termine ancora sconosciuti. Le vaccinazioni possono essere anche fatali.
    [Gli effetti collaterali solitamente sono lievi e transitori, come il sito di inserzione dolorante e lievi rialzi febbrili. Gli effetti mortali sono rarissimi possono essere dovuti a gravi reazioni allergiche ad alcuni composti. i rischi che si corrono a non vaccinarsi superano di gran lunga quelli che si corrono nel vaccinarsi. I rischi nel non vaccinarsi variano a seconda dell’agente infettivo rientrano le: Encefaliti, Paralisi, Cecità, MOF, Aggravamento dello stato Generale del Paziente e Morte.]
  • (FALSO) Il vaccino combinato contro difterite, tetano e pertosse e il vaccino contro la poliomielite sono responsabili della sindrome della morte in culla.
    [Non esiste una correlazione tra la Sindrome di Morte in Culla e le Vaccinazioni. I rischi che si corrono nel non vaccinare il bambino per queste malattie sono molto alti]
  • (FALSO) Nel mio Paese, le malattie prevenibili con i vaccini son quasi eradicate, per cui non c’è motivo per sottoporsi alle vaccinazioni.
    [Nonostante l’eradicazione di alcune malattie dal nostro continente, la globalizzazione sta permettendo a tali infezioni di circolare liberamente. La copertura vaccinale pertanto risulta ancora molto importante]
  • (FALSO) Le malattie infantili prevenibili con i vaccini sono solo un fatto negativo che fa parte della vita.
    Le malattie evitabili con i vaccini hanno complicanze molto gravi evitabili con una vaccinazioni che come abbiamo già detto ha rischi ormai quasi nulli.
    Malattie come il morbillo, la parotite e la rosolia sono gravi e possono causare, in adulti e bambini, complicazioni serie come polmonite, encefalite, cecità, diarrea, infezioni dell’orecchio, sindrome da rosolia congenita (se una donna contrae la rosolia nelle prime fasi della gravidanza) e morte.
  • (FALSO) Somministrare a un bambino più di un vaccino alla volta può aumentare il rischio di eventi avversi pericolosi, che possono sovraccaricare il suo sistema immunitario.
    Le prove scientifiche dicono che non esiste nessun sovraccarico del sistema immunitario. Eseguire più vaccinazioni nella stessa somministrazione non ha nessun rischio reale.
  • (FALSO) È meglio essere immunizzati dalla malattia che dai vaccini
    La reazione immunitaria che scatena un vaccino è simile a quella scatenata dalla malattia. Immunizzarsi con la malattia ci espone ai rischi che però tentiamo di evitare proprio con la vaccinazione.
  • (FALSO) I vaccini contengono mercurio che è pericoloso.
    I Vaccini contengono il tiomersale che è un composto contenente mercurio. Il tiomersale presente nel vaccino è a bassissime dosi e non ci sono prove che sia nocivo per la salute. Nonostante tutto in Italia nei programmi estesi di vaccinazione routinaria sono utilizzati vaccini che NON contengono tiomersale.
  • (FALSO)  I vaccini sono responsabili dell’autismo
    Nonostante i dubbi che sono stati sollevati poco tempo fa, le fonti più autorevoli confermano che NON esiste NESSUNA correlazione tra vaccinazioni ed autismo. Infatti le ultime scoperte hanno determinato che l’autismo inizia nel grembo Materno, eliminando di netto tutti i dubbi a proposito delle correlazioni con i vaccini.
    Per ulteriori Informazioni collegatevi ai seguenti siti: LINK1, LINK2

Come abbiamo già detto l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha calcolato che grazie alle vaccinazioni si salvano più di 8 Milioni di persone l’anno (il 14% della popolazione Italiana).

Lo staff di TheNursingPost.com ci tiene a sottolineare l’importanza delle vaccinazioni. Per ulteriori Informazioni potete commentare, collegarvi sui siti Istituzionali oppure chiedere direttamente al vostro Medico di Famiglia.

Fonti:

http://www.epicentro.iss.it/temi/vaccinazioni/info2014.asp

http://www.vaccinarsi.org/vantaggi-rischi-vaccinazioni/il-valore-scientifico-e-sociale-della-vaccinazione.html

http://www.epicentro.iss.it/temi/mentale/autismo2014.asp

http://www.epicentro.iss.it/temi/vaccinazioni/FAQ_Oms_Ita.asp

http://www.epicentro.iss.it/temi/vaccinazioni/autismoCortecciaCerebrale2014.asp

http://www.epicentro.iss.it/temi/vaccinazioni/vaccinazioni.asp

Prevenzione: l’importanza della vaccinazione

http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=648&area=Malattie%20infettive&menu=vaccinazioni

About the author

Nato a Maglie in Provincia di Lecce, laureato in Infermieristica presso l'Università degli Studi di Siena. Presta servizio inizialmente presso un poliambulatorio specialistico specializzandosi nella lettura di ECG. Diviene Istruttore di BLSD Adulto e Pediatrico dell'American Heart Association. Nel Marzo 2015 lavora come Staff Nurse in Chirurgia d'Urgenza, presso il Darlington Memorial Hospital a Darlington (United Kingdom). Nel Giugno 2017 ottiene il ruolo di Surgical Nurse Practitioner in Clinical Decision Unit dove si specializza nell'assessment del paziente chirurgico e il trattamento farmacologico. E' ideatore e fondatore di TheNursingPost.com. Ricopre le cariche di: -Presidente dell'Associazione Culturale "Ad Maiora" attiva nel campo della divulgazione scientifica -Supplente dei Revisori dei Conti del Collegio IPASVI di Lecce -Presidente dei Revisori dei Conti del Nucleo CIVES di Lecce

Related Post

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

The Nursing Post

webmaster@thenursingpost.com

Ideato, creato e gestito da mircopila

Desclaimer TNP
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo. info@thenursingpost.com